La star di 'Queer Eye' Jonathan Van Ness ha rivelato che vive con l'HIV

Salute sessuale + identità

Si definisce un 'membro orgoglioso della bellissima comunità sieropositiva'.

adolescenti che fanno sesso anale

Di Elizabeth

21 settembre 2019
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest
JOHANNES EISELE / Getty Images
  • Facebook
  • cinguettio
  • Pinterest

Queer Eye la star Jonathan Van Ness si sta preparando per pubblicare il suo libro di memorie, Over the Top: A Raw Journey to Self-Love. Prima del debutto del libro, Jonathan ha aperto alcuni dei momenti più personali del libro di memorie, rivelando che è sopravvissuto ad un attacco sessuale, ha lottato con la dipendenza e attualmente vive con l'HIV.



In una nuova intervista con il New York Times, Jonathan ha spiegato che i problemi che affronta Sopra le righe sono importanti, ma non necessariamente facili da discutere. 'È difficile per me essere aperto come voglio essere quando ci sono alcune cose che non ho condiviso pubblicamente', ha detto.

Da lì, il Queer Eye la stella si è aperta sull'abuso da bambino, raccontando il Volte: 'Per molte persone che sono sopravvissute a violenze sessuali in giovane età, abbiamo molti traumi composti'. Jonathan ha continuato spiegando che, da adolescente, si sarebbe incontrato con gli uomini più anziani dopo essersi incontrato con loro nelle chat room, e presto si è trovato ad affrontare la dipendenza che coinvolge sesso e droghe. Il suo libro di memorie, il cui rilascio è previsto per il 24 settembre, descrive in dettaglio una visita a Planned Parenthood per timori di sintomi flulike, il cui risultato è stato una diagnosi di HIV all'età di 25 anni. 'Quel giorno è stato devastante come si potrebbe pensare', il suo libro recita, per il Volte.

Jonathan ha continuato a essere un personaggio pubblico importante in termini di visibilità; in un'intervista di giugno 2019 con Su Rivista, ha iniziato a sperimentare il bullismo da bambino e da adolescente, sentendo spesso insulti odiosi dai suoi compagni di classe. Ora, come celebrità, conosce il potere influente che ha per gli altri che affrontano lotte simili. 'Voglio solo mostrare alla gente che puoi cambiare le tue circostanze, puoi semplicemente fare la tua strada', ha detto Su.

Il 32enne ha fatto eco a quel sentimento nella sua intervista con il Volte; Jonathan ha spiegato che vuole aiutare a smascherare idee sbagliate comuni sulle persone che vivono con l'HIV, riferendosi a se stesso come un 'membro orgoglioso della bella comunità sieropositiva'. Pur avendo riserve sull'essere così vulnerabili con il grande pubblico, Jonathan alla fine ha concluso: 'L'amministrazione Trump ha fatto tutto il possibile per far prosperare la stigmatizzazione della comunità LGBT intorno a me. Sento il bisogno di parlarne '.

Leggere l'intervista completa di Jonathan al New York Times, clicca qui. Over the Top: A Raw Journey to Self-Love sarà disponibile per l'acquisto a partire da martedì 24 settembre.

Relazionato:

  • Cosa vogliono sapere questi 4 giovani sull'HIV
  • Jonathan Van Ness di Queer Eye condivide i suoi segreti di bellezza e i suoi prodotti preferiti